Home / Geopolitica / <strong>UN CONFLITTO IMPREVEDIBILE</strong>

UN CONFLITTO IMPREVEDIBILE

Volodymyr Zelensky, quale presidente dell’Ucraina incontrando una delegazione di senatori Usa, ha chiesto che la Russia sia ufficialmente dichiarata “stato terrorista“. Inoltre, Zelensky ha chiesto agli stessi politici americani  ulteriori inasprimenti delle sanzioni contro la Russia.

Il capo della diplomazia di Mosca negli Stati Uniti, Anatoly Antonov, ha affermato, con una solida certezza che Mosca non “capitolerà” in Ucraina e che gli obiettivi russi in Ucraina saranno “completamente raggiunti”. Dichiarando a viva voce che gli Stati Uniti sono “sempre più coinvolti in un conflitto con conseguenze imprevedibili per le due potenze nucleari“.

Dopo la vittoria della band ucraina all’Eurovision Song Contest, il presidente ucraino Zelensky, ricordando che il prossimo anno l’Ucraina ospiterà la gara canora, ha detto che Kiev farà tutto il possibile perché Mariupol, città simbolo della resistenza ucraina, sia la sede effettiva della manifestazione canora continentale, ponendo l’accento sull’ammirazione che la stessa Ucraina sta riscuotendo nel mondo.