Home / Sport / Calcio / UNA STAGIONE DA RICORDARE

UNA STAGIONE DA RICORDARE

Dopo l’addio di Zdenek Zemna e Peppino Pavone, il Calcio foggia si affida ad un allenatore di spessore del calibro di Roberto Boscaglia, che con i numerosi campionati vinti spera di poter far recitare un ruolo d aprotagonista alla compagine rossonera. Durante la campagna acquisti, sono stati ingaggiati giocatori di categoria superiore , quali Andrea Schenetti (svincolato dall’Entella), Alessandro Malomo difensore centrale proveniente dal Sud tirol, Diego Peralta proveniente dalla Ternana, Roberto Ogunseye proveniente dal modena, Moses Odjer proveniente dal palermo e tanti altri giovani, che si spera si mettano in luce durante il campionato. Prutroppo il Foggia esordisce malamente nelle prime giornate di campionato, racimolando circa 4 punti con il passivo di 14 reti subite. I tifosi rossoneri cominciano ad essere scontenti e costringono il presidente Nicola Canonico alla risoluzione del contratto. Al suo posto viene individuato un allenatore che ha ben fatto nelle piazze precedenti come Spal e Ptenza oltre che ad aver avuto una carriera ottima da calciatore : Fabio Gallo. Al posto di Pavone, sostituito da Emanuele Belviso, relegato ad altro incarico, viene chiamato Matteo Lauriola Ds di provata epserienza e serietà.

il Foggia comincia ad allenarsi agli ordini di mister Gallo, e se una rondine non fa primavera, possiamo dire che con il canto del Gallo a Foggia e allo Zaccheria è sorto il sole, il foggia in 7 partite colleziona 11 punti e si riprende mettendosi a ridosso delle compagini concorrenti per la salvezza, e dopo l’ultima vittoria contro la Viterbese, si è messo a soli tr epunti dalla quarta in classifica. Ieri sera, passaggio del turno sul campo del Menti alle spese della juve stabia in 120 minuti in cui non si sono registrati squilli significativi se non da parte diqualche rossonero, e che ia rigori ha eslatato le qualità del baby Dalmasso (baby solo per età) che ha parato due rigori, regalando alla sa squadra una vittoria e il passaggio del turno. Lunedì sera allo Zaccheria i satanelli sfideranno i lupi dell’avellino, che come i satanelli hanno cambiato guida tecnica e si stanno bencomportando in questo ultimo scorcio di campionato.