Home / Salute / <strong>OLTRE IL COVID… L’INFLUENZA SUINA</strong>

OLTRE IL COVID… L’INFLUENZA SUINA

Il virus dell’influenza del tipo A/H1N1, noto come anche virus dell’influenza suina, ha causato una pandemia di influenza che dal 2009  sta ancora continuando a circolare.

È stato probabilmente nei maiali che questi vecchi virus si sono mischiati, dando origine a uno mai visto che è in grado di aggredire le cellule umane.

Si ripresenta ogni anno ed è una combinazione di virus provenienti da maiali, uccelli ed esseri umani.

Una delle ipotesi prospettate dai medici è quella dell’influenza suina e sarebbe infatti stato isolato il ceppo H1N1, quello che nel 2009 ha causato una pandemia durata un anno.

Oltre all’influenza e a una polmonite, sarebbero riscontrate la presenza dello stafilococco

I sintomi sono gli stessi dell’influenza stagionale con solo febbre e mal di gola:

febbre;

tosse;

naso che cola;

mal di gola;

dolori muscolari;

affaticamento.

Come l’influenza stagionale, l’influenza suina può presentarsi in forma lieve o grave e può causare un peggioramento di patologie croniche preesistenti: sono stati segnalati casi di complicazioni gravi (polmonite ed insufficienza respiratoria) e decessi associati a infezione da virus A/H1N1, nei Paesi occidentali coinvolti dalla pandemia.