Home / Sport / Altri sport / QUANDO L’AMORE NON CONOSCE CONFINI

QUANDO L’AMORE NON CONOSCE CONFINI

Quando l’amore, non conosce confini, da coraggio anche se si ha paura di affrontare un viaggio lungo e soprattutto in zona di guerra. La storia riguarda lo schermidore foggiano Luigi Samele, vincitore di titoli mondiali di sciabola, e di due medaglie d’argento nelle scorse olimpiadi di Tokyo. Luigi, ha una fidanzata ucraina, Olga Kharlan schermitrice della nazionale gialloblu, che è anche una celebrità nel suo paese. la ragazza, riesce a raggiungere il confine con l’Ungheria, appena è scoppiato il conflitto. Luigi, era in ritiro con la nazionale, ma quando ha capito che la sua amata era al confine non ci ha pensato due volte ha preso la macchina, e dopo vari controlli e ore di auto, l’ha raggiunta per prenderla per portarla in salvo a Bologna dove ora vivono insieme. con Olga, sono arrivate in italia anche la sorella e suo nipote. Luigi Samele non è l’unico esempio. l’allenatore Bresciano Roberto de Zerbi, tecnico della squadra dello shakthar donetsk, è rimassto per 4 giorni, in un hotel di kiev con gli 8 elementi del suo staff tecico e i giocatori brasiliani con le loro famiglie. Il tecnico ha raccontato , che le giornate di 24 ore sembravano interminabili e che quando sentivano lo scoppio delle bombe andavano a rifugiarsi nel bunker sotto l’hotel. Non si è messo in salvo fin quando i suoi calciatori brasiliani non sono stati in salvo, perchè si è sentito responsabile anche al di fuori del campo per la loro incolumità. Successivamentewe si è messo in contatto con la ufa che li ha aiutati tramite l’ambasciata italiana a tornare in Italia