Home / Cultura / PRESENTAZIONE OPERAZIONE “N41”

PRESENTAZIONE OPERAZIONE “N41”

Si è tenuta presso il grand hotel Salerno, a Salerno, l’assemblea generale dei soci della Lega Navale Italiana. Si discusso delle varie problematiche inerenti le varie sedi, sparse in tutta italia, e l’approvazione delle linee programmatiche da parte del Presidente Della Lega Navale Italiana Amm.o Marzano, che sono state approvate all’unanimità. Successivamente, sono stati presentati alcuni progetti che vedono coinvolte alcune sedi della Lega Navale, fra cui La Sede Di Foggia, Rappresentata in assemblea dall’ex Presidente Avv. ANtonio TUlino, con delega dell’attuale Presidente Anna Rita Lepore. E’ stata l’occasione propizia, perchè il Dott. Fabio Bisciotti, responsabile del gruppo Studio Archeologici subacquei della sezione foggiana, ha illustrato l’Operazione denominata N 41, che ha portato al ritrovamento, del sommergibile inglese “Regent”, grazie alla collaborazione della lega navale di Ostuni. AL progetto hanno preso parte, Stefania Bellesso e Michele Favaron, del gruppo sub Acque libere Padova, e grazie all’aiuto degli storici Luigi e Giuseppe Iacomino è stato possibile identificare in modo incofutabile Il somergibile, nelle acque al largo di Monopoli. Il progetto, ha avuto origine nel giugno del 2020, ed è stato portato a conclusione nel giugno 2022, uno studio che ha portato il gruppo di studio anche all’archivio di stato della Marina Militare, dove hanno potuto consultare gli archivi dell’epoca per identificare al meglio il relitto. Precedentemente, era sato ritrovato il sommergibile italiano “giovanni Pisani” classe Bausan, egrazie alla collaborazione della Lega Navale di Barletta, il gruppo di studio ha identificato il sommergibile italiano utilizzato come cisterna porta carburante, e poter così dare vita la progetto per ritrovare il sommergibile iglese, che risultava introvabile. A corredo di questo articolo verranno fornite l’intervista ai due sommozzatori, effettuata al porto Turistico “Marina del Gargano”. Si ringraziano i sub Michele Favaron e STefania Bellesso per le immagini realizate.