Home / Cronaca / Etna: oltre seicento sfollati negli alberghi

Etna: oltre seicento sfollati negli alberghi

Mettere in sicurezza il territorio e le strutture più fragili nelle aree esposte al rischio“. Ha detto il capo del Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli a margine del sopralluogo a Fleri con il vicepremier Luigi Di Maio. “Noi abbiamo una carta del nostro territorio – ha aggiunto – e sappiamo dove intervenire. Va avviato e rafforzato l’intervento per rafforzare le infrastrutture”.

Intanto notte tranquilla dal punto di vista sismico quella trascorsa sull’Etna: sul vulcano attivo più grande d’Europa gli strumenti dell’Ingv hanno registrato una decina di scosse, ma di bassa energia. I tre eventi maggiori alle 4:40 a Zafferana Etnea, di magnitudo 2.0, e ipocentro a 2 km di profondità, e gli altri due su altro versante, a Ragalna, ieri alle 21:14, di magnitudo 2.3, e a seguire alle 2:18, di magnitudo 2.1.

I vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio hanno visitato i luoghi colpiti dal terremoto di magnitudo 4.8 che mercoledì ha colpito il Catanese causando crolli e numerosi feriti. Previsto, nei luoghi maggiormente colpiti dal sisma un team di esperti della Protezione Civile. Oggi il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, riunirà la giunta per dichiarare lo stato di calamità.